Smartphone Sony

Oggi parliamo dei prodotti Sony. Il 2013 ed il 2014 sono stati dal mio punto di vista anni di grande spinta verso Smartphone di un livello ancora superiore rispetto al 2012. Se IPhone 4/4s e Nexus 4 hanno fatto sdoganare il vetro fronte retro, Sony ha seguito queste linee con la sua linea Xperia Z. Non voglio fare ne paragoni e ne nessuna polemica (schermi slavati etc) mentre invece voglio davvero fare i complimenti a Sony per volersi distinguere nel bene e nel male da tutta la concorrenza con prodotti di un ottimo livello hardware e software. La serie Z è stata perfezionata nel tempo ed oggi avere in mano un bellissimo Xperia Z1 o Z2 in uscita fa e farà un grandissimo piacere. Oggi secondo me materiali e qualità costruttiva ed ottimizzazione software sono per quanto mi riguarda i fattori principali che mi spingono all’acquisto. Hardware? Ni. Oggi siamo arrivati ad ottimi livelli già nella fascia media, moto g su tutti, nella fascia alta rimane solo che ottimizzare il miglior hardware performante esistente. Sony con il suo Z1 ed adesso con Z2 cerca di combinare i tre fattori (qualità, hardware,software) uniti alla ultra personalizzazione di Android che permette di modificare qualunque cosa e quindi, possiamo dire, il problema “launcher” non esiste. Le scelte di materiali usati da Sony sono tra le più belle ma anche le più delicate esteticamente. Il vetro rimane comunque un materiale sensibile, un materiale che scalda ma nel contempo un materiale bellissimo da vedere. Io apprezzo le soluzioni di questo tipo e non capisco come mai Samsung non vada per almeno una volta in questa direzione. Sony, con Apple ed HTC si stanno impegnando da tempo nel dare agli utenti prodotti di buona qualità e davvero performanti e credo che ci stanno riuscendo. Ovvio, se guardiamo i famosi risultati finanziari sembra che per HTC e Sony le cose non vadano benissimo ma io spero e vorrei che più utenti capissero davvero il valore aggiunto di questi prodotti. Sony ha quel qualcosa in più che fa la differenza. A livello dimensionale gli Smartphone Sony sono importanti ma le famose cornici superiori sono il loro lato distintivo come per Apple il tasto home ed HTC con la sua o i tasti sul retro per LG. Tutto sempre discutibile, ma bisogna permettere ai produttori qualche segno distintivo. Ovvio, così facendo rischiano di creare prodotti s volte non gestibili ma per me con le dimensioni, eccetto i phablet, non andranno ancora lontano a meno che non verranno ridotti a zero tutti gli spazi inutili dalla parte superiore ed inferiore. Secondo me Sony ci lavorerà sul prossimo smartphone. Con Z1 compact ha dimostrato come inserire un hardware da top gamma su un dispositivo piccolo, quindi non credo che a livello progettuale non sia in grado di ridurre le cornici presenti oggi sul loro top gamma da 5 pollici. Riflettendo, vedo la progettazione e realizzazione dei loro smartphone un impegno nel fornire al cliente un prodotto di qualità a discapito forse delle misure. Vetro, alluminio, impermeabile. Caratteristiche uniche fino ad oggi nel panorama smartphone. A cosa servono? Se parliamo di resistenza qualunque smartphone cadendo si possa rovinare. Dipende sempre dalla caduta ma da esperienze avute (di cui un nexus 4 ed un iPhone 4s con vetri distrutti) non c’è materiale che tenga. Ma nelle cadute “normali” buoni materiali possono aiutare soprattutto nelle cadute diciamo di taglio dove un materiale come alluminio può attutire la botta. Io oggi a tutti i miei amici che mi domandano quale smartphone comprare, consiglio Sony. Ho consigliato Apple che con il suo 4 e 4s ha dato la svolta nei materiali, ho consigliato Galaxy S3 che per me rimane il miglior Samsung realizzato dopo S2, ho consigliato LG Optimus G ma anche Zopo a mio fratello che aveva bisogno di un ottimo dual SIM. Oggi per me Sony è al top. Invito ad uscire dal nome della marca. Puntate sulla qualità ed ottimizzazione premiando chi si sta veramente impegnando. Anche LG si impegna, dopo il Optimus Dual e Black credo che abbia cambiato marcia. Ma dopo il G è rientrata nei materiali standard ottimizzando però le dimensioni. Impegno da un altro versante molto apprezzabile. La questione prezzi oggi è importante, vero. Spero che i produttori si rendano conto che sia necessario rendere i prodotti più accessibili, cercando di allontanarsi dal discorso di rendere un prodotto top solo per il prezzo. Qualità costruttiva, aggiornamenti costanti, ottimizzazione massima, prezzo giusto. Oggi Sony riesce a dare ciò, chiedendo il prezzo di partenza identico per ogni top gamma. Nel futuro penso che tutti chiedano un prezzo di partenza più contenuto. Ed alla fine sono convinto che i produttori ascolteranno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...